Dalla Nigeria con amore

_DSC5005

Tre pullman giungono alle porte di Villa Carafa, che viene  inondata  da un arcobaleno di colori, piume, luccichii. Questi festosi passeggeri arrivano dalla Nigeria e sono gli invitati al banchetto degli sposi, che hanno attraversato il continente africano e il Mar Mediterraneo per festeggiare le loro nozze in una magica villa pugliese. Perché, si sa, il tacco dello stivale è ormai leggenda con le sue distese di ulivi, il mare cristallino che ne bagna le coste e le suggestive alture. Ma il vero lusso è potersi sentire coccolati anche a migliaia di chilometri dal proprio Paese; così, grazie alla calorosa accoglienza del personale, sin dal primo passo nel viale Centrale Villa Carafa è diventata una seconda casa.

Ma oggigiorno il banchetto non è più solo un modo per festeggiare la nuova unione, bensì una vero e proprio evento: nel patio greco-romano l’aperitivo, circondato da musicisti e artisti che disegnavano le caricature degli invitati, è diventato un momento di gioia e grande complicità per tutti i presenti.

Anche i più piccoli si sono divertiti grazie alle animatrici del servizio di baby sitting, che hanno organizzato giochi e canti, mentre mamme e papà hanno potuto godere in tutta spensieratezza quella magica serata.

Nel Giardino Zen gli invitati hanno potuto assaporare una vera e propria crociera culinaria, scoprendo tutte le tipicità pugliesi: mozzarelle, burrate, orecchiette alle cime di rape, panzerotti e chi più ne ha, più ne metta…

Il Salone Carafa ha poi accolto comodamente i trecento invitati, mentre gli allestimenti barocchi in color oro hanno dominato la scena, portandoci con l’immaginazione alle esotiche atmosfere nigeriane. Qui si è svolta la cena, tra riti popolari e danze.

Ma per il palato la festa non è finita qui: il coloratissimo buffet di dolci nella Garden Glamour è stato accompagnato da un buffet di granite dai gusti più vari – dal più classico limone al mojito, dal gustoso frutto della passione alla fresca menta – oltre che dalla caffetteria per risvegliare la voglia di far festa.

Il taglio torta sulla maestosa scalinata non si è fatto mancare gli effetti speciali: dopo un emozionante bacio sul sottofondo di musica dal vivo ed effetti pirotecnici, damigelle e testimoni si sono scatenati accanto agli sposi in un brindisi dal gusto rock.

E, come cantavano i Queen, the show must go on… così, dopo il taglio torta, Monte Carafa ha accolto fra i suoi ulivi un after party che ha divertito sia grandi che piccini.

Gli invitati si sono scatenati in pista per tutta la notte, accompagnati da american bar, una selezione di sigari e rhum e un piccolo buiffet dolce e salato per recuperare le energie perse. Più a casa di così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduci »